• IL PROGETTO

Il progetto nasce quasi per caso, tra chiacchiere avvenute tra amici. Filo conduttore è stato Rocco Nanna, amico e presidente della associazione Valente, che ha presentato Omar Galliani a Francesco De Gennaro CEO del Maison Via Della Spiga Milano.

L’idea è nata nell’unire pensieri ed approcci differenti, a quella che è una passione comune, l'arte, intesa nelle sue molteplici sfaccettature. Creare artigianalmente una collezione, seppur piccola, richiede molteplici passaggi e dettagli tecnici estremamente precisi che di seguito elencheremo.

(STEP 1)

Visionare una vasta serie di opere forniteci da Omar Galliani riguardanti differenti tematiche. L'archivio a nostra disposizione è molto vasto e ricco  di input ispirazionali.
Da subito noteremo che in molti di essi c'è una forte presenza del color rosso, blu oltremare e grigio asfalto, quasi nero; colori dal grande impatto visivo e sensoriale.
Di conseguenza sceglieremo le opere che, a nostro parere, avessero una viva presenza di colori, che meglio si adattassero ad essere riportati su capi di abbigliamento.
Le scelte dell opere sono ricadute sui seguenti quadri. 

(STEP 2)

In base alle opere di Omar selezionate, è iniziata la fase creativa che comprende lo sketches di diversi figurini. In generale si preferisce mantenere delle linee semplici e dei modelli che mettessero in chiaro le opere, non rinunciando alla femminilità.

(STEP 3)

Selezionati i bozzetti si prosegue con una ricerca di materiali. La scelta dei tessuti verrà fatta perseguendo il più possibile l'immagine del bozzetto secondo dei  paramenti tecnici, denotando che i tessuti stampati, differiscono da quelli in tinta unita in quanto serve avere dei tessuti "pronto per stampa", ovvero possibili da stampare. Tessuti sui quali si riesce a fissare il colore della stampa.

(STEP 4)

La scelta dei tessuti non assicura la fattibilità di essi, quindi è sempre bene far delle prove di stampa su alcuni campioncini di tessuto per vedere la resa effettiva, una specie di "test di resistenza”. Ci siamo affidati alla "Stamperia Fiorentina", in Toscana, una delle patrie della migliore tradizione manifatturiera italiana. In questa fase si può spaziare con diverse prove tecniche e di stampato, inoltre è stata provata  una tecnica di stampa floccata (tipo velluto),  in cui si ha  un 'applicazione di strass e stampe su diverse pesantezze di tessuti. 

È stato opportuno decidere di mantenere la pura stampa su tessuto mediante la tecnica"sublimatica".

DEFINIZIONE DI STAMPA SUBLIMATICA:
Bisogna  innanzitutto preparare una ’immagine da stampare su di una carta sublimatica. L’immagine deve essere speculare rispetto a quella che si vuole ottenere sul prodotto finito, successivamente  basterà posizionare la carta sul tessuto da personalizzare e mettere il tutto in una pressa a caldo… pochi minuti e il gioco è fatto! Eliminando la carta avremo il nostro capo finito. Questa tecnica è ideale per chi vuole iniziare questa attività in quanto i costi sono molti ridotti ma la resa è alta

(STEP 5) 

Per consentire la realizzazione di stampe che occupano l'intera superficie dell'abito è stato necessario sviluppare un cartamodello, questo perchè serve un "ingombro”, quindi uno spazio, entro il quale il tecnico di stamperia andrà ad operare. Se una immagine è di (esempio) 30cm X 30cm, bisognerà elaborarla e adattarla alla grandezza di un abito che ha, in base al modello, diverse lunghezze e forme. Il cartamodello è dunque la sagoma di dimensioni reali, dapprima in carta, e poi riportata al computer mediante programmi specifici (quali il CAD), di un capo d'abbigliamento.

Le immagini di Omar sono state quindi elaborate al computer e trasferite sui vari tessuti dapprima selezionati.

Una volta effettuate tutte le stampe sui tessuti si procede al taglio e alla confezione (assemblaggio) dell'abito stesso. Gli abiti realizzati sono fonte di un'attenta e sapiente manodopera di artigiani locali, gli stessi che seguono e sviluppano con passione le creazioni di Via Della Spiga Milano.